La Prevenzione per favorire il “Ben-Essere”

By febbraio 24, 2018Prevenzione

La prevenzione rappresenta un comportamento, un’azione diretta, volta ad impedire il verificarsi di eventi che potrebbero essere dannosi per la persona. È un’azione diretta, in quanto implica una presa di coscienza rispetto ad un evento sul quale si sceglie di intervenire. Tutto ciò parte da un atteggiamento psicologico di osservazione in relazione ad una determinata situazione o problematica.

Spesso si usa il detto “prevenire è meglio che curare”, riferendosi alla possibilità di dover faticare meno o impiegare meno energie fisiche e mentali, se l’intervento sulla problematica è effettuato per tempo.

Nella prevenzione, vi è un’ assunzione di responsabilità nei confronti di sé stessi. Ci si assume la responsabilità del proprio “Ben-Essere”, dove per “Essere” si intende la consapevolezza che noi abbiamo di noi stessi e di ciò che accade. Essere consapevoli, essere informati, essere a conoscenza, ci conferisce la possibilità di curarci di noi, aumentando uno stato di serenità e amorevolezza.

Come possiamo favorire questo stato?

Attraverso una serie di comportamenti patici che riguardano il nostro quotidiano.

  1. Informarsi dal punto di vista medico, qualora dovesse manifestarsi una problematica fisica, rivolgendosi alle figure competenti e servizi territoriali presenti.
  2. Prendersi cura del proprio stile di vita, scegliendo uno stile alimentare adeguato che favorisca il mantenimento dei giusti parametri corporei.
  3. Praticare un’attività fisica adeguata alle proprie caratteristiche corporee, che ovviamente crei un buon grado di piacevolezza nel svolgerla.
  4. Essere autonomi nelle proprie scelte per prendersi “cura di sé”, evitando comportamenti a rischio come uso di alcool, fumo, droghe, rapporti sessuali occasionali non protetti o altri comportamenti rischiosi, non lasciandosi influenzare dagli altri per trovarne una semplice approvazione. “Stai bene se previeni”, anche se eviti di subire situazioni o comportamenti al solo fine di essere accettato dagli altri.

Qualora questo dovesse risultare difficile da mantenere, ti consiglio di rivolgerti da uno specialista (psicologo, psicoterapeuta), per comprendere ed imparare a gestire quell’aspetto di te che non ti fa affermare come vorresti.

Cura te stesso, rispettati, comprenditi, e gli altri impareranno ad ammirati con occhi nuovi!

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: